Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Martedì, 10 August 2021 14:18

AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’INDIVIDUAZIONE DI IMMOBILI PRIVATI DA CEDERE IN LOCAZIONE AL COMUNE DI LACCO AMENO PER ASSICURARE IL REGOLARE SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITÀ SCOLASTICA, EDUCATIVA O DIDATTICA PER L’I.C. “VINCENZO MENNELLA”

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE LL. PP.

PREMESSO:

  • che gli immobili scolastici del comune di Lacco Ameno sono oggetto di ricostruzione, in attuazione a quanto disposto al capo III della Legge 130/2018 “Interventi nei Comuni di Casamicciola Terme, Forio, Lacco Ameno dell’Isola di Ischia interessati dagli eventi simici verificatisi il giorno 21 agosto 2017”;

  • che con Ordinanza n° 6 prot. 1180/CS/ISCHIA del 10 maggio 2019 del Commissario Straordinario del Governo per la ricostruzione nei territori dell’Isola d’Ischia interessati dal sisma del 21.08.2017, il Comune di Lacco Ameno è stato individuato quale ente attuatore per gli interventi per il ripristino delle scuole dichiarate inagibili o danneggiate a seguito del sisma del 21 agosto 2017 nei territori dell’isola d’Ischia;

  • che con Delibera di G.C. n° 62 del 06.06.2019 è stato preso atto dell’Ordinanza n° 6 prot. 1180/CS/ISCHIA del 10 maggio 2019 che attribuisce al Comune di Lacco Ameno le funzioni di soggetto attuatore per gli interventi di cui all’Allegato 1 dell’Ordinanza stessa;

CONSIDERATO

  • che l’Ufficio Tecnico comunale ha concluso le procedure per l’affidamento delle attività di predisposizione dei progetti esecutivi per gli edifici scolastici di cui è Ente Attuatore, stipulando i contratti con i singoli professionisti;

  • che dei quattro edifici scolastici oggetto del piano di cui all’art. 26 comma 2 lettera b) della L. 130/2018, quello situato in Corso Angelo Rizzoli, denominato “Principe di Piemonte” risulta ancora inagibile e non disponibile per le correnti attività scolastiche, essendo in corso la gara per l’affidamento dei lavori di adeguamento sismico necessari;

  • che essendo ancora in fase di progettazione gli interventi degli altri plessi comunali siti nel comune di Lacco Ameno, non è ipotizzabile un ripristino della funzionalità originaria degli stessi in tempi brevi;

PRESO ATTO

  • che con note prot. n° 3120 del 01.06.2021 e prot. n° 3609 del 28.06.2021 l’Istituto Comprensivo Statale “V. Mennella” ha avanzato richiesta di spazi per l’accoglienza degli alunni previsti per l’anno scolastico 2021/2022, spazi essenziali per ospitare le sezioni della scuola primaria e secondaria;

  • che il Comune di Lacco Ameno all’esito delle riunioni del 1, 3 e 22 luglio 2020 ed in ultimo la riunione del 23 giugno 2021, non ha acquisito la disponibilità della Città Metropolitana di cedere ulteriori aule dell’edificio scolastico di via Provinciale Lacco-Fango, all’Istituto Comprensivo “V. Mennella”, né dispone di ulteriori immobili di proprietà da destinare allo scopo;

ATTESO pertanto, l’esigenza di reperire immobili da adibire ad uso scolastico per far fronte ai bisogni delle scuole e garantire il regolare svolgimento delle loro attività;

VISTO la Delibera di G.C. n. 69 del 29.06.2021 con la quale è stato deliberato tra l’altro di dare mandato al Responsabile del III Settore Lavori Pubblici, a procedere per quanto di competenza all’individuazione di immobili da condurre in locazione passiva, per un periodo di almeno 1 anno, al fine di ospitare la popolazione scolastica del Comune di Lacco Ameno secondo le esigenze del caso, uno o più avvisi pubblici rivolti a cittadini o Imprese/Società/Enti/Associazioni/Fondazioni proprietari di immobili rispondenti alle caratteristiche individuate dall’Ufficio tecnico comunale;

RITENUTO doversi procedere quindi ad individuare immobili, per un periodo di almeno 1 anno, al fine di ospitare parte della popolazione scolastica del Comune di Lacco Ameno secondo le esigenze del caso, mediante uno o più avvisi pubblici rivolti a cittadini o Imprese/Società/Enti/Associazioni/Fondazioni proprietari di immobili rispondenti alle caratteristiche individuate dall’Ufficio tecnico comunale;

Che l’immobile ricercato deve avere specifiche caratteristiche compatibili con l’organizzazione di almeno n° 5 aule scolastiche per dimensioni, conformazione, accessibilità e requisiti normativi;

EMANA IL SEGUENTE AVVISO

I proprietari di immobili privati siti all’interno del territorio del Comune di Lacco Ameno, sono invitati a manifestare il proprio interesse a cedere in locazione all’Ente un immobile da destinare ad almeno n. 5 aule scolastiche per far fronte alle esigenze di spazi scolastici dell’Istituto Comprensivo “V. Mennella”.

Il presente Avviso ha lo scopo di porre in essere un’indagine di mercato non vincolante per il Comune di Lacco Ameno il quale si riserva, a suo insindacabile giudizio, di non selezionare alcuna offerta, ovvero di selezionare l’offerta che riterrà preferibile, nonché la facoltà di recedere dalle trattative senza obbligo di motivazione, qualsiasi sia il grado di avanzamento. Nessun diritto sorge in capo all’offerente per effetto della presentazione dell’istanza di partecipazione, neppure a titolo di rimborso degli oneri derivanti dalla partecipazione alla ricerca di mercato esperita. Il Comune non corrisponderà rimborso alcuno, a qualsiasi titolo o ragione, per la documentazione presentata che sarà acquisita agli atti e non verrà restituita. Nel caso in cui nessuna offerta dovesse risultare congrua, idonea, vantaggiosa, il Comune, a proprio insindacabile giudizio, si riserva di non procedere e/o di valutare ulteriori offerte.

Non potranno essere riconosciute dal Comune di Lacco Ameno provvigioni, commissioni e/o compensi a qualunque titolo richiesti da eventuali intermediari/agenzie.

È garantita la facoltà per l’offerente di ritirare la proposta tramite comunicazione tramite PEC. In assenza di comunicazione in tal senso l’offerta si riterrà valida ed efficace fino a conclusione della presente procedura.

Individuato l’immobile/gli immobili rispondente/i alle richieste, alla conclusione della presente indagine, verrà avviata una trattativa con la proprietà finalizzata all’indicazione delle condizioni definitive di contratto, e dall’individuazione della migliore proposta. Nel corso della trattativa/trattative si procederà, fra l’altro, all’approvazione di uno schema di contratto di locazione contenente tutte le clausole pattuite. Le certificazioni richieste, in luogo delle quali è stata prodotta dichiarazione in sede di offerta, dovranno essere presentate a richiesta del Comune entro 10 giorni, ai fini della valutazione positiva, costituendo requisito propedeutico alla sottoscrizione del contratto. Nel caso in cui venisse accertata la non rispondenza dell’immobile/degli immobili a quanto attestato nell’offerta, ovvero nel caso di accertata irregolarità dal punto di vista urbanistico e/o normativo, si dovrà intendere revocato ogni eventuale accordo sopravvenuto e il soggetto proponente sarà obbligato a rimborsare tutte le spese sostenute, sino alla data dell’interruzione della trattativa.

L’Amministrazione comunale si riserva di procedere a trattativa anche nel caso di una sola proposta valida, ovvero di non procedere qualora non sussistano le condizioni necessarie a soddisfare la richiesta di cui al presente Avviso.

L’Amministrazione comunale si riserva, altresì, di effettuare sopralluoghi di verifica presso gli immobili presentati o audizioni con i proponenti.

Art. 1 - Condizioni generali

  1. La presente manifestazione di interesse ha come finalità quella di reperire immobili, ubicati nel Comune di Lacco Ameno (NA), da destinare – previa stipula di contratto di locazione passiva – alle esigenze di spazi scolastici per gli alunni frequentanti l’I.C. “Vincenzo Mennella”, ed in particolare ad almeno n° 5 aule idonee per dimensioni, conformazione, accessibilità e requisiti normativi. L’immobile dovrà essere ubicato preferibilmente in zona lontana da attrezzature urbane che possono comunque arrecare danno o disagio alla presenza di bambini e ragazzi.

  2. L'immobile deve essere già edificato al momento della pubblicazione della presente manifestazione di interesse. Non si prenderanno pertanto in considerazione edifici non realizzati o in fase di realizzazione alla data di pubblicazione della presente manifestazione di interesse, né edifici che necessitino di interventi di ristrutturazione edilizia o manutenzione straordinaria che non possano essere conclusi entro il 10.09.2021, data entro la quale l'immobile dovrà essere quindi libero da persone e cose ed idoneo allo svolgimento di attività scolastica, educativa o didattica.

  3. Il Comune, all’esito della espletanda procedura, si riserva la facoltà di non concludere un contratto, senza alcun obbligo di motivazione, senza che alcun diritto sorga in capo ai proponenti dell’immobile, neppure a titolo di rimborso.

  4. Gli interessati al presente Avviso, con la semplice partecipazione accettano tutte le condizioni in esso citate.

Art. 2 – Soggetti che possono presentare istanza

  1. Possono partecipare alla presente manifestazione di interesse i proprietari di immobili, cittadini o Imprese/Società/Enti/Associazioni/Fondazioni proprietari di immobili rispondenti alle caratteristiche indicate nel presente avviso;

  2. L’immobile potrà appartenere anche a più proprietari, purché prima di presentare domanda di partecipazione abbiano sottoscritto un accordo in tal senso, allegandone copia alla domanda stessa;

  3. Gli interessati dovranno presentare apposita dichiarazione sottoscritta, attestante:

  4. che è stata presa visione di tutte le condizioni contenute nell’avviso e che vengono integralmente accettate;

  5. la qualifica di proprietari del bene o dei beni immobili o di delegati, con la quale viene manifestata la volontà di cessione in locazione dell'immobile all'Amministrazione Comunale; dovranno essere indicati i dati anagrafici dei proprietari, i dati castali dell’immobile, la sua estensione, le sue caratteristiche, la sua destinazione il numero di telefono e di PEC, e la reperibilità per effettuare sopralluoghi in sito;

  6. che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure pronunciata sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno allo Stato alla Comunità che incidono sulla moralità professionale;

  7. di non essere stato sottoposto, con provvedimento definitivo, a misure di prevenzione di cui al D.Lgs.159/2011;

  8. di non essere stato interdetto, inabilitato o fallito e che non sono in corso procedure per la dichiarazione di uno di tali stati;

  9. che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’art. 45, paragrafo 1, direttive UE 2014/24 (ora trasfusi nel D.Lgs 50/2016 e ss. mm. ed ii.);

  10. qualora il partecipante o i partecipanti siano un'impresa: autocertificazione, da cui risultino l'iscrizione della stessa alla Camera di Commercio, il nominativo della/e persone designate a rappresentarla e impegnarla legalmente, e da cui risulti altresì che l'impresa non si trova in stato di liquidazione, fallimento o concordato e che non si sono verificate procedure di fallimento e concordato nel quinquennio anteriore alla data fissata per la gara e che non è altresì in corso una procedura di dichiarazione di fallimento, di amministrazione controllata o di concordato preventivo;

  11. che non ci sono liti pendenti con il Comune di Lacco Ameno e si è in regola con le norme vigenti in materia di antimafia.

Art. 3 - Caratteristiche tecniche

  1. Le caratteristiche minime per l’immobile ricercato, sono le seguenti:

  • ubicazione nel Comune di Lacco Ameno;

  • essere dotato di accesso indipendente tale da permettere l'uso esclusivo degli eventuali collegamenti verticali (scale e/o ascensori);

  • in caso di immobile esteso su più piani, idoneo impianto ascensore per il superamento delle barriere architettoniche;

  • numero 5 ambienti di circa 35-40 mq per utilizzo ad aule scolastiche;

  • essere dotato di locali adibiti a servizi igienici in numero sufficiente per la capienza prevista;

  • idonei spazi connettivi;

  • essere realizzato con materiali a superfici facilmente sanificabili;

  • possedere illuminazione naturale adeguata, con presenza di finestre/lucernari corredati di serramenti dotati di vetri antischegge e antisfondamento;

  • essere dotato di maniglioni antipanico in tutte le porte rivolte all'esterno, eccetto quelle eventualmente carrabili e di tutti gli altri presidi di sicurezza antincendio;

  • essere dotato di impianto di riscaldamento e impianto idrico ed igienico sanitario a norma;

  • essere predisposto per il collegamento con la rete telefonica e dati;

  1. L’immobile dovrà essere dotato di tutte le certificazioni di legge propedeutiche all’agibilità, ed in particolare:

  • Titolo di proprietà da cui risulti la piena proprietà del proponente o piena disponibilità giuridica alla data di pubblicazione della presente manifestazione di interesse;

  • Certificato di collaudo statico;

  • Certificazioni, relative agli impianti elettrico, di protezione dalle scariche atmosferiche e di messa a terra completa di allegati obbligatori;

  • Certificazioni, relative agli impianti termico, idrico sanitario, di scarico, antincendio, cablaggio strutturato, elevatore, di trattamento aria ecc. complete di allegati obbligatori;

  • Attestazione di prestazione energetica (APE);

  • Certificazioni di materiali aventi riflessi sulla sicurezza (vetri stratificati di sicurezza degli infissi esterni ed interni, conformità dei cancelli elettrici scorrevoli alla Direttiva Macchine, ecc.);

  • Dichiarazione di conformità delle opere realizzate alla normativa vigente in tema di accessibilità e superamento delle barriere architettoniche di cui all’art 24 nonché all’art. 82 del DPR 380/2001 e ss. mm. ed ii;

  • Certificazione di idoneità igienico sanitaria rilasciata dalla ASL competente;

  • Consistenza, consistenza ragguagliata e rilievo architettonico in formato elettronico (preferibile) e/o cartaceo;

  • Dichiarazione asseverata di assenza di materiali con fibre di amianto nelle strutture, tamponature, tramezzature, pannellature isolanti, ecc. (D.Lgs. 25 luglio 2006, n. 257 e ss.mm.ii.);

  • Documentazione catastale (planimetrie e visure);

  • Titolo abilitativo (licenza, concessione edilizia, permesso di costruire, SCIA, concessione in sanatoria – riportante l’eventuale destinazione scolastica), dal quale desumere la legittimità dell’immobile;

  • Autorizzazione comunale all’immissione in fogna degli scarichi reflui;

  • Certificato di agibilità o documento equivalente;

  • Stato di manutenzione (strutture, impianti, finiture esterne ed interne, ecc.) e la necessità di eventuali interventi di manutenzione straordinaria e/o ordinaria.

  1. È possibile proporre anche porzioni di un immobile, purché tale parte sia in possesso dei requisiti richiesti ed abbia carattere di indipendenza dal resto dell’immobile.

  2. Potranno essere presentate manifestazioni di interesse relative ad immobili non ancora rispondenti alle caratteristiche sopra descritte e per i quali la proprietà potrà impegnarsi a realizzare, a propria cura e spese, le opere necessarie a rendere l’immobile conforme alle disposizioni di legge e ai requisiti richiesti. In tal caso il soggetto interessato dovrà dimostrare negli allegati alla manifestazione, con opportuni documenti, che le modifiche da apportare permettono l’adeguamento alle norme ed ai regolamenti vigenti, nonché ai requisiti di cui al presente avviso nei tempi fissati per la consegna dell’immobile e precisamente entro e non oltre il 10 settembre 2021. In tale caso, a garanzia delle obbligazioni assunte il soggetto selezionato dovrà presentare, al momento della sottoscrizione del contratto, idonea polizza fideiussoria assicurativa o bancaria pari ad una percentuale del 10% dell’importo del canone annuo concordato, con la previsione espressa della rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale previsto dall’art.1944 c.c., della rinuncia all’eccezione di cui all’art.1957, comma 2 c.c., dell’operatività della garanzia medesima entro quindici giorni a semplice richiesta scritta del Comune. La mancata costituzione e presentazione della garanzia fideiussoria di cui sopra, equivale al ritiro dell’offerta, salvo l’addebito delle spese sostenute dal Comune.

  3. Il Comune di Lacco Ameno potrà prendere eventualmente in considerazione anche manifestazioni di interesse relative ad immobili non ancora rispondenti alle caratteristiche sopra descritte e per i quali la proprietà demandi l’esecuzione dei lavori al Comune stesso. In tal caso, sarà effettuata una stima preventiva sulla fattibilità tecnica-economica dell’intervento, ed in caso di valutazione positiva, si procederà ad un accordo economico tra le parti.

  4. Il locatore si impegna a consegnare all’Amministrazione comunale un file in formato Autocad (DWG) delle planimetrie dell’immobile, con ipotesi distributiva delle sezioni e degli altri spazi interni/esterni.

Art. 4 - Durata della locazione

  1. La durata della locazione decorrerà dalla data di sottoscrizione della relativa scrittura privata per almeno 1 anno - a seconda di quanto concordato in sede di trattativa con la proprietà - con possibilità di rinnovo previa autorizzazione mediante deliberazione di G.C., di rinegoziazione del contratto tenuto conto dei prezzi medi di mercato, di recesso da parte del Comune di Lacco Ameno in qualsiasi momento con preavviso di sei mesi prima della data in cui il recesso sarà operativo, per sopravvenute esigenze di interesse pubblico o di pubblica necessità, di disdetta delle parti con preavviso di dodici mesi prima della scadenza del contratto. In caso di recesso/disdetta/risoluzione anticipata del contratto non potrà essere riconosciuto al Locatore alcun risarcimento o indennizzo.

Art. 5 – Canone di locazione

  1. Il canone proposto al Comune di Lacco Ameno, da indicare espressamente nell’istanza di partecipazione mediante il modello “ALLEGATO B”, al netto dell’IVA ove dovuta, non potrà risultare superiore ai valori medi di locazione validi per il Comune, per la fascia/zona di riferimento di ubicazione e per la tipologia in rapporto alle caratteristiche dell’immobile, così come indicati dalla Banca dati delle quotazioni immobiliari dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) disponibile sul sito Istituzionale dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it) (ex Agenzia del Territorio).

  2. Il canone determinato in esito alle procedure di evidenza pubblica esperite dal Comune di Lacco Ameno per l’assunzione in locazione del bene ad uso scuola sarà sottoposto alla valutazione di congruità dell’Ufficio tecnico comunale. Il canone così stabilito sarà ridotto, ex art. 3, commi 6 e 7 D.L. n. 95/2012, convertito con L. n. 135/2012, e ss. mm. ed ii., ed ai sensi dell’art. 1 comma 617 della LEGGE 27 dicembre 2019, n. 160, nella misura del 15% ai fini della quantificazione del canone contrattuale che così determinato verrà corrisposto in rate trimestrali.

Art. 6 - Presentazione delle istanze

  1. Il Responsabile del Procedimento in ordine alla presente indagine è il dott. arch. Vincenzo D’Andrea. Eventuali informazioni o richieste chiarimenti devono essere richieste per iscritto mediante pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre le ore 12:00 del 23/08/2021.

  2. Al fine di partecipare al presente Avviso, i soggetti interessati sono tenuti a trasmettere la seguente documentazione entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 30/08/2021 all’indirizzo pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. :

  3. Istanza di partecipazione secondo il modello “ALLEGATO A”;

  4. proposta economica redatta secondo il modello “ALLEGATO B”, la cui congruità verrà valutata dall’Ufficio Tecnico dell’Ente;

  5. copia fotostatica di un proprio documento di riconoscimento in corso di validità del dichiarante;

  6. Il proponente dovrà indicare nella proposta economica il canone di locazione dell’immobile espresso in cifre e in lettere. A tal proposito si fa presente che l’offerta dell’immobile e del relativo canone di locazione non rappresenta alcun impegno per l’Amministrazione comunale stante che l’offerta sarà valutata sia in termini tecnici dall’Ufficio tecnico dell’Ente che valuterà i siti proposti in base ai criteri riportati nel presente Avviso, sia in termini economici sottoponendola a valutazione di congruità economica.

  7. Nessun diritto o aspettativa sorge in capo alle parti proponenti per il semplice fatto della partecipazione alla manifestazione di interesse. Mentre la presentazione della proposta è impegnativa per i proponenti, non vincola l'Amministrazione comunale fino al perfezionamento del contratto di locazione e i soggetti partecipanti non possono vantare alcuna pretesa o diritto di sorta nei confronti dell'Amministrazione.

  8. I proponenti si dovranno impegnare a mantenere la proposta avanzata irrevocabile per almeno dodici mesi a decorrere dalla scadenza dell’avviso; inoltre si dovranno impegnare a consegnare l'immobile o la porzione di immobile, vuoto e completamente utilizzabile entro il 10 settembre 2021.

Art. 7 – Trattamento dati personali

  1. Gli interessati, con la presentazione delle manifestazioni di interesse, consentono il trattamento dei propri dati, anche personali, per tutte le esigenze procedurali, ai sensi del Regolamento Europeo 679/2016 e della vigente normativa nazionale in materia, ivi compresi la comunicazione ed il trasferimento dai dati, oltre ai soggetti a cui si è tenuti per obbligo di legge, anche autorità, società, enti, imprese o professionisti che collaborano al fine della predetta procedura con l'Amministrazione Comunale, e che sono coinvolte nella relativa attività.

Art. 8 - Pubblicazione

  1. Il presente Avviso ed i relativi allegati saranno pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Lacco Ameno https://www.comunelaccoameno.it/ dove sarà consultabile e scaricabile nell’apposita sezione “" folder LOCAZIONE DI IMMOBILI PRIVATI PER ASSICURARE IL REGOLARE SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITÀ SCOLASTICA, EDUCATIVA O DIDATTICA ”.

Lacco Ameno 10.08.2021

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE LL. PP.

  (dott. arch. Vincenzo D’Andrea)