Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Lunedì, 26 October 2020 22:51

Ordinanza sindacale n. 7 del 26.10.2020 - Ordinanza di chiusura al pubblico degli uffici comunali in data 27.10.2020

ORDINANZA SINDACALE N. 7 DEL 26.10.2020

Oggetto: Ordinanza di chiusura al pubblico degli uffici comunali in data 27.10.2020.

 

IL VICE SINDACO

Premesso:

- che l’intero territorio nazionale è interessato da una emergenza epidemiologica da COVID-19 (c.d. “Coronavirus”), dal carattere altamente contagioso, la quale ha cagionato un numero elevate di vittime e contagiati, inducendo il Governo, le singole Regioni ed i Sindaci ad adottare provvedimenti restrittivi eccezionali onde contenere il contagio;

- che l’11 marzo 2020 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato che il focolaio internazionale di infezione da nuovo coronavirus SARS-CoV-2 può essere considerato una pandemia;

- che tale pandemia non ha risparmiato l’isola d’Ischia e questo Comune, ove sono stati registrati alcuni casi accertati di positività al COVID-19;

- che, in particolare, in data odierna è stato registrato un caso di positività al Covid-19 anche tra i familiari del Sindaco del Comune di Lacco Ameno, che ha frequentato i locali e i dipendenti comunali;

Considerato che, nell’attesa di svolgere le necessarie indagini epidemiologiche e di provvedere ad una sanificazione straordinaria della sede municipale in via precauzionale, è opportuno disporre la chiusura al pubblico degli uffici comunali in data 27 ottobre 2020;

Visti:

- la Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 avente ad oggetto “Dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”;

- il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante «Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19», convertito, con modificazioni, dalla legge 5 marzo 2020, n. 13, successivamente abrogato dal decreto-legge n. 19 del 2020 ad eccezione dell'art. 3, comma 6-bis, e dell'art. 4;

- il decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dall' art. 1, comma 1, della legge 22 maggio 2020, n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19» e in particolare gli articoli 1 e 2, comma 1;

- il decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 14 luglio 2020, n.74, recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19»;

- il decreto-legge 30 luglio 2020, n. 83, convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 25 settembre 2020, n. 124, recante «Misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 deliberata il 31 gennaio 2020»;

- il decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, recante «Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020»;

- la Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 29 luglio 2020, con cui è stato prorogato, fino al 15 ottobre 2020, lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

- il Decreto-legge 07 ottobre 2020, n. 125, che ha disposto l’ulteriore proroga, sino al 31 gennaio 2021, dello stato di emergenza;

- i D.P.C.M. adottati per fronteggiare l’emergenza epidemiologica in atto e, in particolare, il D.P.C.M. 13 ottobre 2020, il D.P.C.M. 18 ottobre 2020 ed il D.P.C.M. 24 ottobre 2020 ed i rispettivi allegati;

- le ordinanze adottate dal Presidente della Regione Campania recanti misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019;

- il decreto sindacale n. 1 del 21.10.2020 di nomina dei componenti della Giunta Municipale e del Vice Sindaco, CON I POTERI DEL Sindaco in caso di impedimento temporaneo;

Ritenuta la propria competenza ex art. 50, comma 5, del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267, “Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali”, in cui è previsto che “in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale le ordinanze contingibili e urgenti sono adottate dal sindaco, quale rappresentante della comunità localein considerazione dell’attuale impedimento del Sindaco in isolamento fiduciario;

O R D I N A

 

per le motivazioni di cui in premessa, qui da intendersi integralmente trascritte anche se materialmente non riportate:

  • gli uffici comunali rimangano chiusi al pubblico ed all’utenza in data 27 ottobre 2020 nelle more delle espletande indagini epidemiologiche;
  • la presentazione di atti/pratiche/domande/istanze al protocollo comunale in data 27 ottobre 2020 dovrà avvenire solo ed esclusivamente per via telematica ai seguenti indirizzi: Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

 

D I S P O N E

 

  • che la presente ordinanza sia pubblicata all’Albo pretorio dell’Ente e divulgata alla Cittadinanza, nonché trasmessa a tutti i dipendenti, alla Prefettura-U.T.G. di Napoli, alla locale Stazione dei Carabinieri;
  • che la stessa sia altresì trasmessa ai Responsabili di Settore al fine di divulgarlo al personale dipendente (ivi compresi i tirocinanti) unitamente alle proprie disposizioni e in riferimento alle specifiche competenze di gestione di cui agli artt. 107 e 109, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 200, n. 267.

A V V E R T E

 

- che tutte le attività di protezione civile di competenza comunale sono da intendersi quali attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza e che conseguentemente i dipendenti assegnati al COC, in caso di necessità, su richiesta del Vice Sindaco dovranno garantire l’assolvimento delle relative funzioni, anche non in presenza;

- che in caso di mancata ottemperanza, anche parziale, della presente Ordinanza, si procederà a norma di legge;

- che contro il presente provvedimento è ammesso ricorso al TAR Campania od al Capo dello Stato nei termini, rispettivamente, di sessanta e centoventi giorni.

Lacco Ameno, 26 ottobre 2020                               

              

F .to

Il Vice Sindaco

Giovangiuseppe Zavota